5 programmi TV estivi che vorremmo rivedere

“È piovuto il caldo, ha squarciato il cielo, dicono sia colpa di un’estate come non mai”

Come canta la nostra beniamina della diversità Malika Ayane, siamo cascati a pié pari nell’estate 2017, o meglio, ci è arrivata addosso come un tram in circonvallazione. E come lo abbiamo intuito? Eh, bella domanda!

Campanelli d’allarme:

– pelle unta
– profumi esotici sui mezzi pubblici
– maglie bagnate
– gente svestita
– post di #Milazzo in costume da bagno su tutti i social network.

Se ancora non siete convinti che l’estate sta suonando al vostro citofono come se cercasse Gigi e la Cremeria, non fatevene un cruccio: è comprensibile!

Ormai da qualche anno la calda l’estate non è più la stessa, e non parlo di clima. Si, perché una volta a ricordarcelo c’erano i programmi televisivi: cartine tornasole che ci facevano capire che era giunto il momento di buttare gli astucci piene di biro mangiucchiate, e metterci davanti alla tv a poltrire succhiando un bel calippo.
(E dico calippo per dire un gelato a caso)

Insomma una volta ci bastava accendere il piccolo schermo per vedere varietà che rispondevano al grido #FAESTATE! Malinconici? Noi sì!

Festivalbar

Il carrozzone capitanato da Vittorio Salvetti e presentato dalla signora dai capelli color paglia, Alessia Marcuzzi (ma ricordiamo anche Federica Panicucci, Daniele Bossari ed Elenoire Casalegno…), partiva a giugno per poi accompagnarci tutta estate: da Lignano Sabbiadoro fino a Verona!
Un format semplice: tante canzoni nazionali e non, ospiti, e 2 cd, blu e rosso, che andavano a ruba nei negozi.

Sondaggio:  Quale Festivalbar eri?

Beato tra le donne

Glu glu glu… non era estate senza le spintarelle! Il programma era molto semplice e consisteva in una serie di prove a eliminazione. Dopo che tutti i partecipanti si erano presentati, veniva espresso il televoto delle giurate presenti in studio. Toccava poi alle spintarelle, spingere in piscina i due concorrenti che avevano ricevuto meno voti, eliminandoli dal gioco.

Alcuni nomi? Angela Melillo, Giovanna Civitillo, Giulia Montanarini…

Donna sotto le stelle

Non era estate senza la classica sfilata serale a Piazza di Spagna. Improbabili top model sfilavano sulla scalinata incorniciate dalle fiaccole e da musica cheap. In una parola: ICONIC!

Rimanendo in tema moda durante la calda stagione si snocciolavano Miss Padania, Moda mare Positano e Sfilata d’amore e moda. Naturalmente Rete 4 e ovviamente Emanuela Folliero!

Lucignolo Bellavita

Più che un programma un vero e proprio manuale di sopravvivenza tra i gossip estivi, locali alla moda e dirette dai lettini del Papeete di Milano Marittima!

Un carrozzone di celebrità prese con i fasti dell’estate italiana: party al Billionaire con Flavione nazionale, massaggi da Lele Mora, scandali su improbabili barconi a largo di Formentera!

A realizzare questi servizi di alto giornalismo Mascia Ferri, Alessia Fabiani e Melita la Diavolita!

Sto per commuovermi

Mai dire Banzai

I più birichini che facevano la spola tra Italia 7 Gold e Antenna3 dopo la mezzanotte, correvano il rischio di incappare su Italia 1 dove il trash dava il suo più ampio sfogo!

                            

Una sorta di giochi senza frontiere (per citare un altro programma del passato) dove, assurdi individui mettevano a rischio la propria incolumità attraverso prove, mazzate e risate.

Ormai ci rimane una sola certezza estiva – televisiva: i bellissimi di rete 4!

E voi, quale programma vorreste rivedere in Tv?

 

 

 

 

GcomeGiorgio

Dalla campagna cremonese a Milano, andata senza ritorno. Colleziono papillon e figure di m***a. Ho una buona parola per chi se la merita e tante cattiverie gratuite per tutti. Mi piace scrivere anche se il mondo potrebbe vivere senza dovermi leggere e dire la mia anche quando non è richiesta. Il mio animale guida è Simona Ventura: Crederci sempre arrendersi mai!

Commenti via Facebook

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: