Ma quale solita Milano! I consigli di Conosco un posto

Credo non sia un mistero l’amore che questo blog nutre nei confronti della città di Milano, soprattutto per la vicinanza geografica di gran parte della Redazione alla capitale morale d’Italia (si scherza!) al capoluogo di regione della Lombardia. E così ci capitata spesso di celebrarla, ma ancor più spesso di criticarla. Oggi abbiamo chiesto a una amica e collega blogger, Caterina, di aiutarci a descriverne il lato più insolito. Ma siccome Milano è anche molto di più di quello che troverete in questo post, il modo migliore per conoscerla meglio è fare un giro sul sito di Caterina: si chiama Conosco un posto e contiene una miriade di consigli su cosa fare / vedere / mangiare / bere a Milano (e non solo). Per non parlare del pazzesco articolo che abbiamo scritto noi di Signorponza.com. Ma ora lascio la parola a Caterina, buona lettura!

Quando si parla di Milano vengono subito in mente alcuni dei suoi pilastri. Il Duomo, per dire. L’aperitivo, sicuramente. E poi, la cotoletta alla milanese e il panzerotto di Luini. La movida sui Navigli e la fretta dei suoi cittadini. Ma Milano è molto di più. Scoprite in questo articolo alcune ‘chicche’ per gli amanti del lato segreto della nostra città!

Ma quale Duomo… Date una chance ai monumenti ‘nascosti’!

La Cattedrale è uno dei simboli più importanti di Milano. Ma in città ci sono diverse perle nascoste che è bene conoscere e visitare. Per esempio, avete mai fatto il tour delle case-museo di Milano? Sono 4 e sono una più incantevole dell’altra: c’è il Museo Poldi Pezzoli, il Museo Bagatti Valsecchi, la Casa Boschi Di Stefano e Villa Necchi Campiglio. Un tuffo nel passato magico e decisamente meno inflazionato!

Villa Necchi Campiglio FAI

[Villa Necchi Campiglio – Credit: Villa Necchi Campiglio – FAI]

Ma quale panzerotto…Adesso è il momento del ramen!

Milano è la cotoletta e il panzerotto di Luini. Ma, adesso, a spopolare sul versante food, è senza dubbio il ramen. Un piatto delizioso e perfetto soprattutto per le giornate più fredde. A fare impazzire la ‘working class’ giapponese, e adesso anche quella milanese, è questa ciotola fumante di brodo insaporito da carne, pesce o verdure. Una vera bontà, che si può gustare al massimo in tre locali carini in città: Osaka e Zazà Ramen in zona Moscova, Casa Ramen a Isola! Buon appetito!

Zaza Ramen Milano Conosco Un Posto

[Zazà Ramen – Credit: Caterina Zanzi | Conoscounposto]

Ma quale happy hour… Bevete un cocktail fatto bene!

Milano, si sa, è famosa anche e soprattutto per i suoi happy hour. Una consuetudine che è diventata un vero e proprio rito, anche se non mancano i suoi detrattori. Se rientrate tra coloro che preferiscono un cocktail fatto bene al buffet sconsiderato, il consiglio è di non perdervi Lacerba, delizioso locale in zona Porta Romana ispirato alle atmosfere del Futurismo e al ‘bere bene’. Qui potete assaggiare alcuni dei cocktail fatti meglio: il preferito rimane sempre il Mary Lacerba, il Bloody Mary della casa da perdere la testa!

Cocktail Lacerba Milano

[Lacerba – Credit: Caterina Zanzi | Conoscounposto]

 

Ma quale centro…Fate un giro a Isola!

Certo, il centro è una delle zone più gettonate di Milano, ma nell’ultimo periodo alcuni quartieri si stanno imponendo sempre più all’attenzione dei milanesi e dei turisti. Uno dei più belli e vivaci è sicuramente Isola, una zona un tempo ‘popolare’ e oggi tra le più trendy. In zona, non soltanto la nuova bellissima Piazza Gae Aulenti con i suoi grattacieli e il Bosco Verticale, ma anche una serie di bar e ristoranti molto interessanti. Se capitate in zona per pranzo non fatevi scappare la cucina di mare della Trattoria il Marinaio, mentre per l’aperitivo fate un salto al Botanical Garden per un cocktail a base di gin e a cena fate un salto da Gorille!

Gorille Café Milano

[Café Gorille – Credit: Caterina Zanzi | Conoscounposto]

Ma quale Quadrilatero…scoprite i negozi di seconda mano!

Milano fa rima con fashion. Soprattutto con quella delle grandi griffe, tutte concentrate nel famoso Quadrilatero della moda. Ma, volendo essere curiosi, la città è disseminata di bellissimi atelier e negozietti segreti, soprattutto di seconda mano. Per gli amanti dell’usato, ecco alcuni indirizzi del cuore: il Give and Take in zona Pagano è tra i meglio assortiti, e tra i più carini spiccano i nomi del Girotondo in Solari e di Bivio alle Colonne…per uno shopping firmato a piccoli prezzi!

Give an Take Milano Seconda Mano

[Give and Take – Credit: Caterina Zanzi | Conoscounposto]

Caterina Zanzi (@conoscounposto)

Se vi è venuta voglia di scoprire ancor di più la nostra amata (e odiata) Milano non vi resta che fare un giro sulle pagine di Conosco un posto (o sulla pagina Facebook). Al prossimo Sindaco chiederemo di nominarci Assessori al Turismo, come minimo.

Commenti via Facebook

comments

  • Ho scoperto da poco questo meraviglioso blog tramite il quale organizzerò il mio prossimo soggiorno milanese: non vedo l’ora!!!

    • Fai bene, Caterina è proprio brava e ne sa <3 Io chiedo sempre a lei quando devo organizzare qualsiasi cosa a Milano!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: