Marco Columbro for dummies

Da quando ho letto i nomi dei probabili concorrenti della nuova edizione de L’isola dei Famosi, non faccio che pensare a Marco Columbro: lo credevo nascosto insieme ad Elvis e Moana, invece è qui e lotta insieme a noi.  Se siete nati nell’epoca della vera Buona Domenica o di  Caro Maestro, Marco non può non occupare un posto nella vostra memoria. Se però siete schifosamente giovani, ma comunque amanti del trash vero, eccovi 5 ragioni per cui era meglio nascere qualche anno prima:

TRA MOGLIE E MARITO

La struttura del programma si basò sul format The Newlywed Game: tre coppie di mariti e mogli dovevano rispondere ad una serie di quesiti, in modo che gli uni non potessero ascoltare le risposte, che venivano scritte su lavagnette. Infine il  confronto tra i mariti e le mogli con evidenti scene imbarazzanti. Per ogni risposta sbagliata non era prevista una pena corporale. Grave mancanza secondo me da parte della produzione. 

LORELLA CUCCARINI

Il rapporto con la Cuccarini è qualcosa di mistico e morboso. Insieme per anni sono passati da una trasmissione all’altra, alimentando la mia convizione personale: che fossero una famiglia. Non perdonerò mai ad entrambi il fatto di non essersi sposati veramente ed essere andati a vivere nello studio di Trenta ore per la vita.

  • CARO MAESTRO 

    Vero teen drama per tutti noi, guida spirituale sui piccoli problemi di cuore.

    Columbro è Stefano Giusti, un autista che senza brogli ottiene una supplenza nella sua vecchia scuola elementare a Forte dei Marmi. Come per ogni serie di questo tipo, l’interesse per la vita degli alunni è altissimo, lui è carico e motivato, probabilmente perché la Buona Scuola di Renzie non era ancora nemmeno tra i pensieri. Il maestro si prende la briga di  risolvere problemi di qualsiasi natura di ogni bambino, al limite dello stalking. Avrà una storia d’amore con la sua fidanzatina storica Elisa (Elena Sofia Ricci), oggi insegnante e dirigente della scuola. Dopo le classiche peripezie, dai segreti alla clamidia, i due si sposano e figliano. Ma soprattutto la sua supplenza diventa un posto statale. 

    STELLE A QUATTRO ZAMPE

    Trasmissione per la tivvù dedicata ai cani, trasmessa sulle reti del biscione ed andata in onda più o meno saltuariamente dal 1994 al 2005. Venne realizzata una versione speciale dedicata ai gatti, nonostante il fatto che i gatti, forti del loro carattere di merda, facevano un po’ quello che volevano. Fulcro della serata, gare di agilità e sfilate.  La gara premiava il più agile ed il più bello. Con il filtro cane di Snapchat vi lascio immaginare l’edizione 2016 con che prove di agilità sarebbe stata. 

BELLEZZE AL BAGNO 

Super varietà estivo con giochi acquatici, nato su evidente furto di proprietà intellettuale ispirazione di Giochi senza frontiere. Tra giochi più importanti il “Sirenone”, in cui i concorrenti dovevano indovinare un motivetto passando attraverso un percorso ad ostacoli e il “Bacio mozzafiato“, gara subacquea tra due concorrenti che dovevano limonare sul fondo della piscina come se fossero ai giardinetti.

Nel 1991 inoltre nacque la versione invernale ambientata sulle montagne, ma non vi devo certo spiegare che se la gnagna è vestita il carro non cammina.

Marco Columbro ha giocato, condotto ed interpretato il tutto sempre al meglio. Ci ha lasciato ricordi indelebili che hanno segnato la nostra infanzia. Purtroppo, come spesso accade dopo un brutto periodo, la tv dimentica troppo in fretta i propri figli. Ma Marco sapeva già chi lo avrebbe ascoltato. 

Diana Prince

Sono nata su un'isola e continuo a viverci. Ho una cultura appena sotto la media, ma da quando riesco ad avere accesso veloce a Google si nota appena. Odio arrivare in ritardo, ma anche arrivare in anticipo. Proprio per questo non mi presento mai da nessuna parte. Dopo aver visto diplomare Donna Martin non mi è rimasto nessun altro sogno nel cassetto.

Latest posts by Diana Prince (see all)

Commenti via Facebook

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: