La Madonna che piange

Bentrovati amici della domenica con questa nuova puntata di Sipario, l’unica rubrica della blogosfera scritta da blatte per le blatte. Scusate per l’assenza nelle ultime settimane, ma sono dovuto andare a Roma per inserire nel Calice di Fuoco il nome di Sabrina Ferilli: purtroppo è andata com’è andata, come sapete bene l’Italia è un paese di gente piccola senza grandi sogni. Con le pive nel sacco, rieccoci tornati alla nostra routine domenicale: nonostante siano giorni frenetici e tutta l’attenzione d’Italia del mondo sia puntata sul Festival di Sanremo alle porte (#SorelleKermesse), i ricchi e famosi non fanno altro che comportarsi come cretini e noi qui come degli astuti trichechi siamo pronti a coglierne ogni singola sfumatura.

Iniziamo con la nostra cara Madonna, che dopo aver subito uno stupro artistico qualche settimana fa, ha dovuto fare le cose un po’ di fretta per non bruciarsi definitivamente il suo Rebel Heart, la cui uscita è comunque prevista per il 10 marzo. Com’è come non è, la ragazzina tutto pepe ha rilasciato giovedì scorso attraverso l’applicazione Snapchat il video di Living for Love. Vorrei a questo proposito aprire una piccola parentesi per parlare dei vecchi che usano internet. Ora, a me sinceramente Madonna fa molta tenerezza, mentre mi fa moltissima rabbia il team che la segue. Punto primo: come fai a pensare che sia una buona idea utilizzare Snapchat, ovvero l’unica app AL MONDO usata praticamente solo da adolescenti per scambiarsi le foto porne, quindi un target completamente estraneo a quello della cantante. Living for love è anche una bella canzone, ma scordiamoci che un 16enne possa diventare fan di Madonna: o meglio, lo può diventare, ma lo farà attraverso la scoperta del suo passato artistico, non certo vedendo una quasi sessantenne che si dimena dentro un corsetto cantando una canzone house. Punto secondo: ma un correttore di bozze per un progetto, immagino, da milioni di dollari ce l’avranno? I grammar nazi avranno infatti notato che al termine del video compare una citazione di Friedrich Nietzsche, in cui il nome del filosofo (in un font orrendo) è scritto Nietzche senza S. Cioè dai, ma che pena gente, le basi. Vabbè, non ci resta che augurare il meglio alla Veronica e intanto vi agevolo il video per farle aumentare un po’ le views.

Per una cantante che ha fatto la storia della musica, passiamo a una cantante che sicuramenteinvece farà la storia dei prossimi anni. Stiamo parlando della regina delle donnamerda Selena Gomez, che dopo aver firmato il nuovo contratto con la Interscope e aver mollato Justin Bieber prima del suo sputtanamento globale con Calvin Klein, ha iniziato una relazione con Zedd, superstar dj con cui sta realizzando il prossimo album. I due sono sempre più affiatati, ma tutti gli occhi sono puntati sulla serata dei Grammys di questa notte, quando gli Zeddlena (Dio del Cioè perdonami) faranno il loro ingresso ufficiale come coppia.

Kirsten Stewart LesboSempre più palese è invece la storia tra Kirsten Stewart e TALE Alicia Cargile: non c’è stato ancora nessun coming out ufficiale e penso che per il momento non ci sarà, ma le due ragazze vengono continuamente avvistate mano nella mano, senza particolari problemi di sorta nemmeno davanti ai paparazzi. Possiamo dire che va bene così o dobbiamo fare gli intransigenti del coming out? A me sinceramente piacciono molto, e devo dire che lei ultimamente è migliorata parecchio anche come attrice, imbroccando un film giusto dopo l’altro. Insomma, grande rispetto per la Kirsten, con la speranza che non si trasformi tutto in un nuovo caso Jodie Foster, con rotture di coglioni continue per 40 anni.

Sono invece convolati a nozze Johnny Depp e Amber Heard, con un matrimonio per pochi intimi (tra cui i due figli che lui ha avuto con Queen Vanessa Paradis) sulle colline di Hollywood. La cerimonia privata è stata poi replicata proprio ieri nell’isola delle Bahamas di proprietà di Depp, con 50 amici e un megaparty che levati. Insomma tanti auguri, ora però caro Johnny saluta pure il mondo del cinema che dopo The Lone Ranger non voglio più vederti per il resto della mia vita.

Passiamo ora alla vera notizia della settimana, ma che dico della settimana, del mese, ma che dico del mese, dell’anno: Bruce Jenner che diventa donna. Che voglia matta di andare in balcone a urlare un TOP che duri 5 minuti! Sì lo so che avevo appena detto che non dobbiamo rompere le balle sulla sessualità dei vips, ma sta cosa mi manda di un male che non avete capito proprio. Praticamente no, il patrigno delle Kardashian, nonché campione olimpico, nonché nonno 65enne, ha iniziato il suo percorso di transizione da uomo a donna, ma cosa ancora più CHAO, lo farà sotto le telecamere di un reality show esclusivo (secondo TOP da 5 minuti). Com’è come non è, la storia mi ricorda tantissimo quella di Transparent, serie tv che vi invito caldamente a recuperare il prima possibile perché non è semplicemente bella, ma è culturalmente significativa. Comunque ora parte il totonome per scoprire come Bruce si farà chiamare una volta effettuata la transizione: alcuni ben informati, ma anche grandi sognatori nel mondo della cultura pop, ipotizzano un nome con la K iniziale. POTREY MORYRE.

Vabbè amici, con questo grande momento di celebrazione possiamo chiudere la puntata di Sipario di oggi: mi raccomando non perdetevi i Grammys questa notte per vedere i vestiti di tutte le galline che amiamo odiare. Ma soprattutto state incollati settimana prossima per la grande Sanremo Week su Signorponza.com, una cosa che in confronto il Superbowl vi sembrerà la festa parrocchiale di Cusano Milanino. XOXO

Rubrica Sipario

Filodrama

Filodrama

Autore at Signorponza.com
Sono nato sabato grasso di Carnevale e vabbè, ho già detto tutto. Mi piacciono le montagne russe e i parchi di divertimento, la perfezione degli alberghi, le poltrone. Non mi piacciono le persone che vincono nella vita. Ho un brutto rapporto con l’entusiasmo, nel senso che non ce l’ho quasi mai e quando mi viene sarebbe meglio non averlo. Ho studiato cinema ma faccio tutt’altro, non colleziono cose simpatiche e non ho un hobby da rivendermi nelle conversazioni con la gente. Vivo a Milano, e la amo senza riserve.
Filodrama

@filodrama

Sfogliatore di riviste. Bevitore di gazzosa. Aggrappatore di tende.
@niccofranco ahahaha ma magari! - 7 ore ago
Filodrama

Commenti via Facebook

comments

  • Bellissime le maschere. Punto.

  • Avevo scambiato Kirsten Stewart per Justin Bieber!

  • Mamma mia davvero che poracciata il refuso finale nel video di Madana… non me ne capacito… Lei comunque anche brava ma sembra la sua badante bielorussa, e poi boh… concordo con tutto quel che hai detto, e’ gestita da un team di pazzi e idioti. Purtroppo in qualsiasi campo arriva un momento in cui non sei piu’ al top del top in quel che fai, e quindi meglio fare cha cha chao e andarsene a svernare a bordighera. Forse lei ha ancora da dare, anzi ne sono certo, ma di sicuro non in questo modo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: