I migliori look di Eurovision 2016

Mancano poche ore alla finale dell’edizione 2016 di Eurovision e noi ovviamente ce la sentiamo caldissima.

L’abbiamo già detto e ridetto che questo è uno spettacolo scenograficamente imponente, e su un palco del genere non puoi certo presentarti con un vestitino di Luisa Via Roma. Su quel palco devi esagerare, e pure tanto.

Quindi, mettendo da parte giudizi sul buon gusto e sulla raffinatezza, andiamo a scoprire alcuni degli outfit più pazzeschi visti sul palco di questa edizione.

Dami Im – Australia4. Dami Im - Australia

Se i diamanti sono i migliori amici delle donne, la cantante australiana (tra le mie preferite) ha tanti di quegli amici che Facebook levati. Le miniere dell’Oceania in crisi totale. Pazzesca.

Nina Kraljić – Croatia

1. Nina Kraljić - Croatia

La Robyn croata è indubbiamente la più scenografica dell’edizione; si è presentata sul palco con un enorme abito/vestaglia. Per poi rivelare qualcosa di più sobrio sotto? Credeghe.

2. Nina Kraljić - Croatia

Iveta Mukuchyan – Armenia

Iveta Mukuchyan - Armenia

Datemi un body lavorato, un mantello, quattro fiamme e sono perdutamente vostro. La cantante armena ci crede tantissimo, e alla fine ci credo anch’io. Fierce!

Samra – Azerbaijan

Samra - Azerbaijan

La regina delle tutine tutte tempestate, Jennifer Lopez, ha fatto scuola. L’ha capito la cantante dell’Azerbaijan che è tutta strizzata in un tripudio di gold, sumptuous, excess. Anna Dello Russo docet.

Jamie Lee – GermanyCOLOGNE, GERMANY - FEBRUARY 25: Jamie-Lee Kriewitz performs at the 'Eurovision Song Contest 2016 - Unser Lied fuer Stockholm' show on February 25, 2016 in Cologne, Germany. (Photo by Mathis Wienand/Getty Images)

La cantante tedesca, conciata come un cosplay giapponese, ve la segnalo solo perché non ho potuto fare a meno di pensare a lei:

Lady_Gaga,_ARTPOP_Ball_Tour,_Bell_Center,_Montréal,_2_July_2014_(119)_(14561580424)

Francesca Michielin – Italia

_AP65040

Ed ecco la nostra Francesca, con una bellissima tuta di N.21. Nulla di esagerato, ma sicuramente coerente al contesto e alla canzone. Avrei solo evitato la maglia bianca che stona un po’ su quel palco. Cuori infiniti per i nastrini arcobaleno.

Eneda Tarifa – Albania

Eneda Tarifa - Albania

La cantante albanese ha giustamente pensato di rendere omaggio ai Ferrero Rocher, avvolgendosi in quest’abito dorato con una lunga coda tutta aperta sul palco che se si fosse mossa di un solo centimetro avrebbe sminchiato tutto. Ingessata.

ZOË – Austria

ZOË - Austria

Non è nulla di che quest’abito da ballo delle debuttanti, ma quando vedo un po’ di chiffon svolazzare non capisco più niente. Romantica.

Lidia Isac – Moldova

Lidia Isac - Moldova

Un abito di cui Barbara Guilienetti andrebbe fiera. Se volete riproporlo, comprate uno straccetto da H&M, spaccate un po’ di vecchi CD e incollateli al tessuto con la colla a caldo. Semplice.

Dalal & Deen feat. Ana Rucner and Jala – Bosnia & Herzegovina

Dalal & Deen feat. Ana Rucner and Jala - Bosnia & Herzegovina

È tutto talmente brutto che sono abbastanza convinto sia talmente futuristico che le nostre menti non sono ancora in grado di comprenderlo. Avanguardia.

Con quest’ultima immagine vi do appuntamento a stasera, nella speranza che l’Europa ci regali ancora tante perle di eleganzahahah.

Non dimenticate di sintonizzarvi a partire dalle 20:30 su Radio Stonata per il nostro commento live della finale. E non dimenticatevi di prepararvi per il drinking game!

endymion

Nella vita reale mi chiamo Davide, ma nell’internet sono Endymion, che molti credono essere un riferimento alla mitologia greca e invece è un omaggio a Sailor Moon, la paladina della giustizia nonché della mia vita. Amante del kitsch e del trash, ma di quello che fa il giro e diventa chic.
Scrivo di moda per passione ma compro solo alle svendite.

Commenti via Facebook

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: