Lotta alla friendzone: ecco gli stickers di Gemma Galgani

Noi italiani, ma soprattutto noi di signorponza, siamo un popolo legato alle tradizioni del nostro Belpaese, sempre attenti a ricordare le ricorrenze importanti e dar loro la giusta importanza.

Per questo ieri mattina, appena messo piede giù dal letto, ho controllato il calendario di Frate Indovino – testimone di centinaia di sessioni di frittura delle madri di qualsiasi terrone e non – e no, non sono scappato in bagno a piangere perché ho realizzato fosse lunedì, ma ho subito acceso il telefono per controllare la cronologia della mia friendzone: ieri, 11 aprile, i cristiani di tutto il mondo hanno celebrato Santa Gemma Galgani vergine

Schermata 2016-04-11 alle 10.36.34

e noi, in quanto tali, volendo seguire i consigli del nostro caro amico Francy, abbiamo escogitato un modo per renderle omaggio più al passo coi tempi e più vicino possibile ai giovani, per riavvicinarli alla fede (come abbiamo già fatto qualche mese fa con Barbarella e The Lady) e soprattutto per istituire una nuova settimana Santa per prolungarne i festeggiamenti.

San Gemma

Per i pochi che non conoscessero le gesta e le imprese di questa donna, ricorderemo che Gemma Galgani è stata una mistica italiana legata all’ordine dei passionisti nasce a Torino il 19 gennaio 1950, è una direttrice teatrale diventata celebre nel mondo dello spettacolo grazie alla sua partecipazione al trono over di Uomini & Donne, entrando quindi nelle grazie di Maria De Filippi, che ha dato il via al suo processo di santificazione. Come in molti esponenti della trasmissione, Santa Gemma si è da subito messa in mostra per la sua intelligenza, il suo savoir faire e la sua pacatezza, ma viene oggi ricordata soprattutto per un tratto che accomuna noi uominers e donners, ovvero la sfiga in amore. Ricordiamo la sua storia con Ennio durata quanto un successo televisivo di Federica Panicucci (praticamente inesistente, insomma), la sua cotta per Remo, la sua curiosità furbina volpina verso Paolo e la lunga storia travagliata col sosia ufficiale del nostro premier Renzi, Giorgio.

Durante questi mesi di tira e molla, in cui la povera Gem si illudeva di aver trovato, dopo anni ed anni da zitella, un amore corrisposto e sincero, il caschetto platino più famoso del pomeriggio è diventata l’emblema dei friendzonati di tutto lo stivale sedotti e abbandonati.

Ed ecco l’utilità di questo articolo: donarvi, in questi giorni di festa, gli stickers per Telegram per rispondere a tono a tutti coloro penseranno di farvi soffrire con le loro risposte insensibili. D’ora in poi, basteranno le faccine con l’inconfondibile autostrada tra i suoi incisivi e le lacrime di sette anni di trasmissione a far sentire il vostro interlocutore un pezzo di merda quando oserà trattarvi come uno straccetto passato sulla fronte grondante di Sergio di Amici 15.

Per farlo, vi basterà aver Telegram installato sul vostro smartphone, cliccare su questo link per aggiungere il pacchetto di stickers e ovviamente farmi un bonifico sul mio conto in banca entro 48 ore dal momento in cui avrete deciso di non essere più Gemzonati.

Schermata-2016-04-11-alle-18.24.59

capatesuspigolo

capatesuspigolo

Mi esprimo meglio con le immagini che con le parole e per questo tutti i piani tariffari mi stanno stretti. Ho il terrore di diventare un poraccio inconsapevole come Federica Panicucci e spero che Barbara d'Urso mi guidi nella retta via dei 100% cretini e contenti.
capatesuspigolo

@capatesuspigolo

Guardo i programmi di @carmelitadurso per rimanere sotto CHOC.
@renatoferrara compliments! - 4 ore ago
capatesuspigolo

Commenti via Facebook

comments

  • Diana Prince

    Ma la mia capa mi ha detto che Gemma era una figa spaziale. Che delusione.

    • capatesuspigolo

      è pheega perché è poratcha in amore come una comune mortale <3

  • ma… SETTE ANNI di trono over? io pensavo che Gemma fosse un personaggio trash degli ultimi mesi!

    • capatesuspigolo

      anche io un po’ sotto CHOC, la conosco solo dagli ultimi 3 anni tipo :O

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: