Vent’anni e non sentirli, il fenomeno Pokémon Go!

Pensate a quando eravate piccoli e vi chiedevano: ” Cosa vuoi fare da grande?“, la risposta ovviamente ricadeva quasi sempre sulle stesse identiche (e scontate) professioni come astronauta, dottore, veterinario, cuoco, cantante, ballerina ecc. Guardatevi adesso, alla soglia dei 30 anni o superati pure quelli, e pensate alla reazione che avrebbero i vostri genitori se gli doveste dire che da oggi il vostro principale impiego sarebbe diventare allenatore di Pokémon e girare in lungo e in largo per l’Italia cercando di catturarli tutti. La reazione di una madre tipo sarebbe questa:

giphy

Mi sto riferendo al fenomeno mediatico legato al nuovo videogioco per Android ed iOS, Pokémon Go, uscito il 6 luglio in alcuni stati ma che già sta facendo parlare molto, più che la farfallina di Belen al Festival di Sanremo del 2012.  Come in ogni momento storico di innovazione che si rispetti, l’Italia è stata tagliata fuori dal progetto di diffusione iniziale, scatenando non poche ire per i Nerd nostrani. Il Twitter è impazzito, c’è chi ha già studiato diverse tecniche di evasione dei limiti imposti dagli store digitali per scaricare il gioco, postando già le prime immagini di battaglie avvincenti nelle periferie di Milano. In italia il gioco sarà disponibile dal 15 Luglio e non vi nego che lo scaricherò per provarlo, cercando più animaletti possibili vicino a casa, al lavoro e persino in discoteca.

signoraingiallo02_art[1]

Ma di cosa si tratta? Ho provato a spiegarvelo con gif trash e fotoritocchi venuti male; per farvela breve, Nintendo lancia questo gioco con l’intento di fondere l’universo Pokémon con quello della vita reale, permettendo al giocatore di fare tutto ciò che faceva nel videogame da Gameboy del ’96, ma in prima persona (amplificandone le percezioni e la giocabilità): scaricata l’app potrete cacciare Pokémon in giro per il mondo, fotografando le vostre imprese e condividendole tronfiamente sui social.

Pokémon-Go-Gif

Attenzione a scaricare illegalmente prima del tempo il gioco, Nintendo su Twitter ha minacciato di bannare tutti i Volpini che ci proveranno!!!

ioteblocco

Mi auguro che questo post, un po’ diverso dal solito e non troppo in linea con le normali tematiche trattate su questo blog vi sia piaciuto oppure…

tumblr_o063f7EuZ01uk0viio1_400

Forse, siamo un po’ vecchi per questa nuova moda che sta investendo anche l’Italia, ma perché non provare? In ogni caso, vi lascio con quello che per noi sarà il Pokémon più raro di tutti… provate a prenderla se ci riuscite! COL CUORE.

Pokémon-go-screenshot-1

Mattefloxacin88

Mattefloxacin88

Mentre scrivo ho 28 anni e nella vita guadagno il pane facendo l’infermiere. Di origini emiliane, faccio la mia apparizione dalla Riviera Adriatica circondato dalle acque come "Valeria Lo Spirito della Fonte", per arruolarmi tra i Ponza’s Angels. Mi batto affinché nessuna “trashata” rimanga nascosta o dimenticata. Sono portatore sano di Maniglie dell'Amore e di R moscia. Tra i miei superpoteri troviamo la capacità di dormire 2 ore a notte ma essere comunque fresco come una rosa ed una pazienza (quasi) infinita, gli altri li sto ancora sviluppando.
Mattefloxacin88

@mattefloxacin88

E' un medicinale. Non induce sonnolenza. Contributor per https://t.co/fosGGp52TM. Snapchat & Telegram Mattefloxacin88
@gianluca89S ma la tristezza dei vecchi con gli slogan PRO Albano scritti sulla carta per assorbire i fritti? - 7 ore ago
Mattefloxacin88

Commenti via Facebook

comments

  • Gelido

    continuo a non capire come funziona sto gioco… sarò vecchio!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: