Do Svidaniya, Vine

Non è un caso che una piattaforma apparentemente semplice come Twitter abbia avuto (e stia continuando ad avere) un grande successo. Dover sintetizzare il proprio pensiero, ammesso di averne uno, in 140 caratteri è una sfida non da poco. E infatti abbiamo visto come molti vips riempiano i propri tweet di “………….” e “!!!!!!!!!!!!!!!” perché altrimenti non arriverebbero fino alla fine dello spazio a disposizione. Tutto questo per dire che dietro un tweet o un tweeter di successo c’è spesso un lavoro non indifferente per confezionare 140 caratteri di senso compiuto e all’altezza delle aspettative. Non è questo il mio caso, ovviamente.

Se possibile, con l’arrivo di Vine, il quoziente di difficoltà è aumentato ulteriormente.

Vine

Se dovessi descrivere la nuova piattaforma lanciata da Twitter e se dovessi farlo in meno di sei secondi probabilmente avrei bisogno di un micro-video per farlo. Perché quello che fa Vine è esattamente questo: permette agli utenti di condividere video della durata massima di sei secondi.

Praticamente si tratta di gif, ma fatta con immagini dell’utente. Che cos’è una gif? Prego regia agevolare la diapositiva. Grazie, Britney. Sei sempre favolosa.

Su Vine le gif sono home made. Quindi una persona deve riuscire in sei secondi di video a dire qualcosa. E oggi dire qualcosa è probabilmente la cosa più difficile che ci sia. E se è già difficile a parole, vedi twitter, con i video è come fare il triplo carpiato dal trapolino, senza Tom Daley. E infatti  la mia presenza su Vine si è limitata a due contributi dei quali tutt’ora mi vergogno, visto che probabilmente persino Yendry a X Factor riusciva ad essere meno anonima. Poi hanno iniziato ad aggiungermi persone russe come se fossimo all’improvviso sul palco dell’Ariston con Toto Cutugno e allora ho deciso di dire do svidaniya a tutti.


Commenti via Facebook

comments

  • in poche parole è inutile, specie per i logorroici come il sottoscritto… molto bene!

    • Credo che la sintesi sia davvero uno degli aspetti più difficile dell’espressione a tutti i livelli.

  • non lo so. a me vine piaceva tantissimo. come idea intendo. però la app in sè secondo me non va bene. non so se sono l’unico, ma anche in wi-fi l’applicazione risulta tropppppppo lenta per godersi l’esperienza. è poco fluida. spesso non carica i video e bisogna tornare indietro. non so. credo che abbia potenziale, ma così com’è non va. dopo una passione sfrenata i primi giorni, adesso sarà 2 settimane che manco la apro piu. è cambiato qualcosa? hanno fatto qualche miglioria? oppure la archivio del tutto?

    • Condivido le tue perplessità, ma credo sia anche “fisiologico” visto che è ancora la versione 1.0 (o giù di lì) dell’app. Diamole un po’ di tempo per migliorare.

      PS: Al momento nessuna grande miglioria

  • Devo dire che Vine come idea mi attira molto visto che, come sai, mi piace filmare e sono attirato dalla sfida di dover condensare un messaggio video in un tempo così limitato. Sono però anche d’accordo con Lele che l’app ha bisogno di venir notevolmente migliorata sotto diversi punti di vista, soprattutto della fruibilità in mobilità senza aver necessariamente bisogno di una linea wi-fi o di dover perdere ore per spulciare i filmati.

    • D’accordissimo con voi, l’app non è il massimo della fluidità e della fruibilità in generale, ma mi aspetto che sia presto migliorata. D’altronde è uscita solo da non più di un mese.

  • A me fa cagare. Fa delle gif orribili. Sembra un video che va a scatti. La gif è un frammento con un senso. Questi no.

    • Sì, diciamo che ho volutamente “forzato” il paragone con la gif, diciamo che sono mini-video che possono essere composti da frammenti molto ravvicinati che possono anche dare l’impressione di essere una gif.

  • Ah. Non conoscevo! Grazie signor ponza x l’aggiornamentoo, ma chiamatemi quando funzionerà… Mi vengono giá le crisi d’ansia quando instagram smette di fare il proprio dovere.

    • Più che altro secondo me è scomodo che i mini-video vengano riprodotti automaticamente non appena ci passi sopra. Oltre a rendere il tutto meno fluido e più macchinoso, in alcuni casi è anche fastidioso.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: