Il Collegio: reali-teen al profumo di Topexan

Quante volte vostra madre vi ha minacciato di mandarvi in collegio mentre vi lanciava il battipanni e le ciabatte? Forse è ora di consolidare questa intimidazione! Non ci siamo ancora ripresi del tutto da Nemica Amatissima che Mamma Rai, già al 2 di Gennaio, ci sforna in prima serata un piatto di trash caldo e sugoso che neanche un brasato con purè ci farebbe spegnere la tele. Stiamo parlando de Il Collegio, nuovo “docu-reality” ambientato all’interno di un collegio degli anni 60′, forse lo stesso dove fu girato Le ali della vita e dove Sorella Alberta e Sorella Federica si divertivano a frustare i culi delle studentesse coi rosari. Il format è controverso: alcuni gridano CAPOLAVORO mentre il Moige si infuria dato l’alto tasso di minorenni coinvolti in un reality; ma andiamo ad analizzare il prodotto nel dettaglio.

I Protagonisti

18 adolescenti, tra ragazzi e ragazze, strappati alle loro candide vite fatte di social, “Andiamo a Comandare” e piscine (si è visto che quasi tutti a casa ce l’hanno). Il programma dopo soli 15 minuti diventa teatro di urla, pianti e lamenti continui. L’obiettivo degli alunni è quello di conseguire la licenza media inferiore ma, inspiegabilmente, le età dei partecipanti variano dai 14 ai 17 anni, facendoci pensare che abbiano riunito tutti i “best ripetenti italiani” in questo gioco. Ogni ragazzetto ha minimo un piercing, va molto il septum e pure qualche tatuaggio, inevitabile ripensare ai nostri 14 anni, dove ti bastava saper stare in piedi sul Tagadà per spaccare il mondo.

https://twitter.com/mattiarutaof/status/816046924382015488

La reclusione

Ai collegiali vengono rimossi i beni di prima necessità quali: smartphone, trucchi, cibo extra nascosto in valigia; vengono inoltre sottoposti ad un severo tagli di capelli che elimina dai BRAVI scolari i ciuffi alla Bernabei e abbellisce le ribelli “girlz” con treccine tirolesi.

Gli Educatori

Un branco di rigidi rappresentanti dell’Istruzione che, all’apparenza, non ottiene un rapporto sessuale proprio dal 1960. Stanchi e sottopagati da Stefy Gianniny, sfogano le loro frustrazioni sugli allievi. C’è da dire che per sopportare quel branco di sgallettati dovrebbero fare loro una statua, molto probabilmente alla fine delle riprese qualcuno è incappato in un T.S.O. ma non ci è dato saperlo per ora.

L’Olio di Fegato di Merluzzo

Viene regolarmente somministrato ad ogni colazione ed è la tortura più grande per i ragazzi che fanno fatica ad ingurgitarlo. L’Olio, tanto temuto, diventa inevitabilmente la nuova “Sfida dei 7 Mostri” ed è motivo di cedimento dei primi deboli.

Il Narratore

Forse ispirato dalla figura di Costantino Della Gherardesca, dopo essere stato passeggero di Pechino Express, il Magalli nazionale decide di diventare il novelliere del nostro dramma adolescenziale. A quanto pare si è arreso al fatto che la Signora Anna sia officially DEFUNTA, gettando la spugna con le chiamate a sorpresa sull’ora del mezzogiorno italiano.

Dopo questa rapida infarinatura su quello che potrebbe diventare uno dei programmi piu Trash del 2017, non ci resta che scoprire cosa accadrà nei prossimi episodi! Clicca qui per rivedere la prima puntata!

Mattefloxacin88

Mattefloxacin88

Mentre scrivo ho 29 anni e nella vitaguadagno il pane facendo l’infermiere. Di origini emiliane, faccio la mia apparizione dalla Riviera Adriatica circondato dalle acque come "Valeria Lo Spirito della Fonte", per arruolarmi tra i Ponza’s Angels. Mi batto affinché nessuna “trashata” rimanga nascosta o dimenticata. Sono portatore sano di Maniglie dell'Amore e di R moscia. Tra i miei superpoteri troviamo la capacità di dormire 2 ore a notte ma essere comunque fresco come una rosa ed una pazienza (quasi) infinita, gli altri li sto ancora sviluppando.
Mattefloxacin88

Latest posts by Mattefloxacin88 (see all)

Commenti via Facebook

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: