Tutti la odiano, tutti la guardano: buon compleanno Barbarella!

Quando, da piccolo, mi chiedevano che lavoro volessi fare da grande, rispondevo come ogni bimbo della mia età l’astronauta o il professore.

Poi i tempi sono cambiati, io sono cresciuto, è arrivata la crisi, Samantha Cristoforetti mi ha rubato la scena ed io ho dovuto inevitabilmente virare su altre aspirazioni di vita, ma ho dovuto anche scontrarmi con la dura realtà: non è semplicissimo veder sfumare il sogno di diventare tecnico del suono nei concerti della tua beniamina perché canta sempre in playback. Allora ho dovuto ridimensionare le mie ambizioni, mi sono guardato attorno e ho dovuto inventarmi un posto di lavoro che ancora non esiste, ma sappiamo tutti che se lo desideri accade: diventare il valletto della regina dei pomeriggi italiani Barbarella d’Urso. Dal 2009 trascorro il mio tempo libero a scrivere minchiate commentare sui social tutti i programmi di Queen B prestando attenzione ad ogni momento di formazione umana e culturale che la bislacca di Cologno ci regala con tanto amore ogni giorno, nel tentativo (finora vano) di attirare la sua attenzione e farmi assumere alla sua corte. L’ultimo tassello è tesserne le lodi in questo giorno così importante per la sciura delle sciure e far cambiare idea al 90% della popolazione italiana che ha trovato nel faccino più illuminato d’Italia il capro espiatorio delle proprie frustrazioni quotidiane.

Maria Carmela è a un passo dai sessanta e, consapevole di questo, da vera volpina furbina, ha deciso di trascorrere quei pochi momenti di libertà dai camerini di Cologno Monzese non a tirare freccette sul volto di Federica PanicWHO?cci,

barby-pany

bensì a scrivere un ennesimo libro (possiamo assicurarvi sulla naturalezza delle tette della Cipriani che nessun ghostwriter è stato sfruttato nel processo di stesura) dal titolo Quanti anni mi dai?” – che ha subito risvegliato il lato ironico e molto originale dei suoi haters che rispondono alla domanda inneggiando all’ergastolo – per dribblare alla scomoda domanda di qui fino alla fine dei suoi giorni.

Ed oggi, nel giorno del suo 59° compleanno, vogliamo celebrare tutte le grandi qualità della regina di Cologno e tutto ciò che di buono ha contribuito a portare nella ingrata società attuale.

BARBY GRANDE LAVORATRICE

Quarto_Stato

Innanzitutto, Barbarella lavora come na matta ed è contento di farlo (o almeno così lei ci dice, e noi le crediamo): ha lasciato la sua famiglia e il suo paesello terrone a 18 anni per partire alla volta di Milano e conseguire il suo sogno, che era appunto quello di lavorare nel mondo della moda e della televisione. È quindi una self-made woman; certo, ha avuto anche la possibilità e la forza di allontanarsi dalla famiglia, ma quanti dei cinquantenni di oggi avrebbero lasciato tutti gli averi e magari una brillante e più sicura prospettiva futura in anni dall’economia fiorente come a fine anni ’70?

Dal 2009, da quando è stata messa alla conduzione di Pomeriggio5 e l’indimenticata Domenica5 , lavora tutti i giorni – concedendosi solo un giorno di riposo, al sabato e non alla domenica come un vecchio signore spocchioso di qualche annetto fa – non solo apparendo in video giusto quelle due orette, ma curando anche contenuti dei suoi programmi e coordinando il lavoro dei suoi collaboratori, bacchettando la regia in diretta ed elargendo tutto il suo sapere ai novellini che le sono stati affiancati nel programma quest’anno (Riccadonna you will be truly missed).

BARBY AZIENDALISTA E ALTRUISTA

Barbarella ama il suo lavoro, ma anche la sua azienda, credendo in ogni progetto le venga proposto dai piani alti: ricordiamo Reality Circus (la più grande ingiustizia nella storia dei flop televisivi italiani), il controverso Baila! con cui è finita in tribunale, accusata di plagio da una certa Milly SeeYouInCourt Carlucci (strano che però un programma come Verdetto Finale non sia mai stato accusato di plagio di Forum, ndr), l’esperimento Stasera Che Sera con cui Barby rinunciò alla conduzione del pomeridiano Domenica Cinque per approdare con un rischioso programma di infotainment in prima serata e chiuso dopo appena due puntate, facendo così beneficenza alla sua collega/nemica Floppicucci che venne promossa come regina (si fa per dire) della programma domenicale di punta del Biscione.

tumblr_n5y132vIui1ta4yeio1_400

Negli ultimi anni, però, scottata da questi tranelli di PierSilvio, si tiene stretta le sue trasmissioni di successo, rinunciando ad abbandonare una delle due per approdare alla conduzione del GF Vip, in partenza a ottobre 2016 e per cui era stata designata al timone, rendendo così possibile il più grande comeback nella storia della rete di Berlu di SuperSimo Ventura. Barbara, il tuo cuore che è nostro, dei tuoi figli e nostro, lo sappiamo, è tanto grande anche con i tuoi nemici.

BARBY REINVENTA LA CARDIOLOGIA

Carmelita è da sempre attenta a delicate tematiche sociali e culturali, schierandosi in prima linea nelle sue trasmissioni contro la violenza sulle donne e l’omofobia (e questo, che vi piaccia o no, è un dato di fatto, visto anche il seguito che hanno i suoi programmi e il suo personaggio sui social), brandizzando frasi forti e ad effetto come Chi ti picchia non ti ama e piazzando un bollino gigante STOP OMOFOBIA in sovrimpressione, facendone suoi cavalli di battaglia. Negli ultimi anni, però, Barbarella si è anche timidamente affacciata al mondo della medicina, arrivando ad una scoperta molto importante che però i nostri dottori ci tengono nascosta: il muscolo più importante del nostro corpo sarebbe interscambiabile con quello della conduttrice, che ogni giorno ci lancia il messaggio in codice che afferma che il suo cuore è nostro e quindi perfettamente compatibile qualora avessimo bisogno di un trapianto. Ancora una volta grazie Barbarè.

tumblr_o619nzzj4Z1v6f550o1_400

IL BARBARELLA’S ACT

La d’Urso ha voluto anche contribuire a farci uscire dalla crisi rimettendo in circolo la nostra economia. Il cosiddetto Barbarella’s act prevede l’assunzione a tempo indeterminato di vip ormai caduti nel dimenticatoio o nel tunnel del machitesenculapiù? che fanno capolino, alternandosi di settimana in settimana, nel contenitore domenicale di Canale 5. Personaggi come Manuela Villa, Lory Del Santo, Isabella Biagini, Ivana Spagna, Morena Funari, l’ex moglie di Schillaci, la cugina di quarto grado di Bramieri e tanti altri possono contare sull’invito di Barbarella per raccontare le più sporadiche puttanate i drammi più o meno casuali delle loro vite.

Un altro punto del Barbarella’s act è rivolto alla plebe: la bislacca di Cologno ha investito nella creazione di più brand per far sganciare i soldini ai suoi affezionati fans. In collaborazione con FiveStore, lancia sul mercato l’iconico ombrello con il logo “Tanto poi esce il sole“, dal titolo di un suo libro di successo, che ha invertito la tendenza degli italiani che fino ad allora si disperavano ogniqualvolta una perturbazione disturbava lo stivale.

aa5

Nell’estate del 2014 è la volta di B Magazine, un mensile che, sullo stile di  Viversani e Belli e Starbene, e scopiazzando emulando quanto già fatto da Oprah oltreoceano, accompagna per 6 mesi le sciure di tutta Italia che vogliono seguire i preziosi consigli di Barbarella su moda, lifestyle e cronaca.

michelle-obama-con-la-rivista-della-d-urso

L’estate successiva mette sul mercato i braccialetti Col Cuore per aiutarci ad essere più fashion in spiaggia e le favolose T-shirt con cui autoironizza sulle sue frasi con cui viene perculata sui social.

Preoccupata per la nostra igiene personale, crea anche un profumo, Vera, che ovviamente fa scaturire una serie di infelici battute da parte dei suoi detrattori, ma che in realtà è un omaggio a sua madre scomparsa prematuramente quando Carmelita era ancora bambina.

barbara-d-urso-selvaggia-lucarelli-profumo

Durante l’ultima edizione di Pomeriggio5, inoltre, regala a tutti i fans che inviano una foto mentre stirano durante la diretta della trasmissione un ferro da stiro gentilmente concesso da MediaShopping. Ma i meriti di tutta questa manovra economica se li prende, come al solito, Sir Matteo Renzi.

BARBY INVENTA LE D’URSINTERVISTE

Durante questi anni di conduzione dei programmi VideoNews, Barbarella matura un’idea innovativa nella televisione italiana: invita in trasmissione un personaggio noto della tv e, seduti su delle comode poltroncine a centro studio, pone ad essi delle domande sulla loro vita pubblica e privata, confezionando il tutto con sorprese e videomessaggi di amici e parenti ad insaputa (lallero) dei suoi ospiti. Nasce così la d’ursintervista, una creatura di Barbarella che molti le invidiano e cercano di emulare ma che, capite bene, è moooolto difficile da mettere in pratica.

BARBARELLA SUPERA LO ZANICHELLI

Stufa dei soliti vocaboli che la nostra lingua ci propone, Barbarella e i suoi giornalisti hanno deciso di coniare nuovi termini, cosicché tutta la plebe potesse usufruirne per arricchire il proprio lessico. Così, se Manuela Villa vuole mettersi a cantare con la sua nonnina di 95 anni o se Guendalina Tavassi vuole avvisarci che ha fatto nascere sua figlia sul wc con tavolozza leopardata di casa sua (non è un’esagerazione, lo ha raccontato sul serio), Queen B pone alla regia l’obbligo di aggiungere la scritta in sovrimpressione ESCLUSIVO, che letta in altri termini sta a significare quando mai i vostri conduttori preferiti fanno registrare oltre il 20% di share con questi due ospiti poracci che la rete mi concede?

FullSizeRender

E poi, se Lory Del Santo decide di mostrare in anteprima le prime immagini del suo nuovo capolavoro socio-culturale-cinematografico The Lady e Cristiano Malgioglio controbatte dicendo che quella è una grandissima cagata, quelle del testosteronico opinionista del GF saranno “accuse CHOC“, ed ogni notizia riportata dai telegiornali sarà CHOC. Anche questo articolo è CHOC, l’essenza di ogni cosa è CHOC. E guai a voi se provate a scriverlo in maniera diversa da questa!

IMG_7160IMG_8554

BARBY PARLA CON GLI OGGETTI

C’è chi è riuscito a parlare con gli uccelli, ma Barby negli ultimi anni ci ha mostrato un’abilità pazzesca riuscendo in un’impresa mai riuscita prima a nessun essere vivente: parlare con gli oggetti.

Barbarella riesce ad interloquire con un piatto di cozze che le raccontano una barzelletta

IMG_2701

oppure con le sue unghie fresche di smalto

IMG_3948.JPG

ascolta scocciata dalle confessioni delle patate

foto-2014-08-22-alle-12.45.36

e scherza con le lenzuola che giocano a nascondino nell’oblò della lavatrice

Schermata-2014-08-06-alle-15.28.59

BARBARA MISERICORDIOSA

In tanti anni di onorata carriera, Barbarella si è ovviamente fatta molti nemici, in primis la Presta’s family. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata un’intervista del 2006 a Buona Domenica (allora condotta da Paola Perego, moglie dell’agente dei vip Presta), durante la quale la conduttrice de La Talpa avanzò domande scomode sulla vita sentimentale della sua collega partenopea, davanti a Bettarini, col quale pare Barby avesse avuto una liaison. Si susseguirono una serie di dichiarazioni in cui l’una incolpava più o meno indirettamente l’altra di fare tv trash ed ovviamente una serie di querele e ultimatum alla rete mosse dall’agente e marito della Perego. Da allora, praticamente tutti gli assistiti della società di Presta hanno il veto di relazionarsi alla d’Urso, o semplicemente ne hanno ereditato l’innata antipatia. Per questo la Panicwho?cci non si è mai degnata di ringraziare la sua predecessora di Mattino5 una volta approdatavi alla conduzione o la Ventura si è rifiutata di essere intervistata, come tutti gli altri naufraghi, una volta tornata in Italia dopo la sua avventura sull’isola dalla protettrice dei ferri da stiro nazionali.

E poi Barby ci ha regalato litigate che resteranno per sempre nei nostri cuori e che hanno fatto la storia della televisione italiana: la lite con Guendalina Tavassi, quella con un’altra concorrente del Grande Fratello che, che ve lo dico a fare, è finita nel dimenticatoio prima del previsto, quella con Corona infuriato per aver mandato in onda immagini di suo figlio in tv e quella iconica con Vittorio Sgarbi per la quale faremo presto partire una petizione per riaverne disponibilità online.

9-ANNI-RED

Ed oggi il cuore di Barbarella, che è sempre nostro, ve lo ricordo, ha perdonato tutti coloro abbiano osato contraddirla ed offenderla, continuando ad invitarli nelle trasmissioni, sempre tra le scritte ESCLUSIVO e CHOC.

Insomma, di Carmelita si possono contestare i contenuti dei programmi, i suoi modi di fare e il suo carattere. Ma perché arrivare ad odiare una persona, come se vi avesse ucciso la madre o vi avesse rubato milioni di soldi dal vostro conto in banca?

Molti non hanno apprezzato l’intervista di Vespa al figlio di Totò Riina, eppure nessuno gli si è scagliato contro come quando Barbara ha intervistato personaggi (sicuramente discutibili) coinvolti in notizie di cronaca. Abbiamo un potere tra le nostre mani chiamato telecomando, se non lo sappiamo usare è perché ognuno di noi, in fondo, forse qualcuno proprio in fondo in fondo in fondo, ama la d’Urso e, benché possa risultare eccessiva, egocentrica, terrona e trash, non riusciamo a schiodarci dai suoi programmi.

Buon compleanno, Barbarella!

copertina-Barby

Commenti via Facebook

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: