#AskGiancarla – Cosa ne pensano le casalinghe del Festival?

Amici della musica, bentornati a questa nuova puntata di #AskFabry! Come avrete notato il blog in queste settimane si è lentamente trasformato in una succursale della Riviera Ligure, perché è così, a noi sentimentaloni del blog il Festival piace tanto. Ci fa sentire sicuri, protetti dalla consapevolezza che qualsiasi cosa possa accadere in questo paese di merda, a Febbraio ci saranno quattro stronzi a cantare.

Dopo questa tenera premessa entriamo subito nel cuore del post. Come avrete probabilmente intuito dal titolo del post, questo è un Ask Fabry speciale: a grandissima richiesta torna protagonista sulle pagine del blog la signora Giancarla, che come l’anno scorso ci delizierà dei suoi commenti nazional popolari sulla Kermesse più amata dagli italiani. La Giancarla, un nome di fantasia ma nemmeno troppo, è un’allegra signora alle porte dei cinquanta, accanita fan dei pomeriggi di Canale 5 e dei prodotti per il corpo in saldo a Tigotà, che ci concede oggi una deliziosa intervista sulla settimana Sanremese.

Mamma, cosa ti ha spinto a guardare anche quest’anno il Festival?

Non c’era niente in televisione e poi tu dovevi fare le robe per il blog.

Come l’anno scorso insomma. Ma cosa, secondo te, porta tutti a guardare Sanremo anno dopo anno?

Secondo me lo guardano perché è normale e perché c’è andato Antonacci, poi cosa devi fare, parlano dappertutto di Sanremo, mica puoi guardare Chi l’ha visto e piangere anche.

Che ruolo hanno per te i super ospiti?

Potevano anche farne a meno, a parte che li pagano l’ira di Dio ma poi non servono a niente. Fanno ridere come il culo delle galline, anche quello là napoletano la prima sera, mi è venuto su una voglia di di votare la Lega che non ti dico.

Senza entrare nella politologia, secondo te il Festival è più seguito al Nord o al Sud?

Ma al Sud! La metà della gente che va viene fuori da Maria de Filippi e a C’è posta per te ci sono solo meridionali che piangono.

Non fa un piega mamma, e tu trovi delle connessioni quindi tra gli altri programmi della TV generalista e Sanremo?

Cos’è la TV generalista?

Parlando di qualcosa di meno impegnativo, parliamo delle vallette?

Ah la Emma le hanno tirato fuori proprio la grazia, è veramente bella. La spagnola però le batte tutte, anche se l’hanno truccata come un puttanone, quell’altra invece è proprio una cessa anche se la truccano e la vestono. Però la Belen era proprio bella, anche la Canalis, era bello quel Festival con Morandi.

Come trovi invece l’apporto comico dato a questa edizione?

Il napoletano che hanno fatto la prima sera al ma fēva gni sü la pasta dal dopmesdì (Mi faceva venire su la pasta di mezzogiorno).

Hai reso bene l’idea. Il tuo cantante preferito in gara?

Nek, è proprio bello come quando ti ho portato a vederlo a Rivanazzano quando facevi le medie. Anche la canzone, la sua è la più carina.

Giancarla, di Carlo Conti cosa pensiamo?

Mi fai tutte le domande a trabocchetto, cosa vuoi che pensi di quello lì che sembra un africano, con tutto il rispetto per gli africani, ma proprio non mi piace.

Bene Giancarla, io sento di non farcela più con questa intervista, una frase di chiusura?

Saluto tutti quelli che mi conoscono sul blog e la signora Angela del piano di sopra.

Cari amici del blog, anche questo giovedì il nostro tempo a disposizione è terminato, tornate a trovarci su queste pagine per una copertura totale del  Festival della Canzone Italiana. L’appuntamento con le solite peripezie della nostra rubrica è per la settimana prossima, da me e dalla Gianka un caro saluto, ci vediamo in coda per Cinquanta Sfumature di Grigio!

AskFabry

Commenti via Facebook

comments

  • Su Canalis e Belen io e la Giancarla siamo completamente d’accordo <3

  • Vale B

    Io le voglio proprio bene alla Giancarla.
    E comunque le piace Nek (buongustaia!)

  • LeoneLewis

    Ha perfettamente ragione. Io Gianni Morandi, Belen e Canalis li terrei cast fisso in eterno.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: