Tutti (o quasi) gli album che usciranno nel 2016

Nuovo anno, nuova musica da ascoltare. Archiviato un 2015 che ci ha regalato il ritorno di Adele, la santificazione di Justin Bieber e le notti brave del Volo, il nuovo anno promette di non essere da meno. Abbiamo raccolto gli album più attesi dei prossimi dodici mesi: c’è un po’ di tutto, dal pop al rap, dalle superstar internazionali agli italiani che perlomeno ci provano. Tutto, appunto, tranne Rihanna.

landscape-1449870804-rihanna-album-delays

C’è stato un periodo in cui nessuno avrebbe rifiutato una canzone di Sia: l’enorme successo di Diamonds ha portato qualunque artista vivente a chiedere un pezzo alla cantante australiana con risultati non sempre all’altezza delle (altissime, bisogna dirlo) aspettative. È forse per questo che il 2016 si aprirà con This Is Acting, una raccolta di brani scritti per altri ma poi rimasti nelle tasche di Sia. “Un album di scarti” è quello che nessun comunicato stampa avrà mai il coraggio di dirvi ma che riassume abbastanza bene questo progetto: il lead single Alive era destinato ad Adele, ma in tracklist ci sono pezzi pensati per Rihanna, l’amico Kanye West, Beyoncé, addirittura per Pitch Perfect 2.

Non ci sono invece informazioni certe sul ritorno di Britney Spears: da mesi si parla di un nuovo disco, ma i risultati non entusiasmanti di Pretty Girls e la r∞sidency a Las Vegas sembrano remare nel verso opposto. Eppure Instagram non lascia spazio a dubbi: la Santa è in studio e in buona compagnia. Con lei per ora si sono visti Burns, DJ Mustard (scrisse Feelin’ Myself per colui-che-non-deve-essere-nominato), la coppia salvatrice del 2015 Justin Tranter & Julia Michaels (Sorry! Good For You! Love Myself!), i soliti prezzemolini MNEK e Matthew Koma. #B9, nickname benedetto dalla stessa Britney su Twitter, dovrebbe arrivare entro l’anno.

Nel 2016 nessuna diva mancherà all’appello: anche Christina Aguilera, ormai indissolubilmente legata al marchio The Voice, è intenzionata a rilasciare nuovo materiale. Lo sfortunato Lotus dovrebbe vedere entro l’anno ben due successori, uno in inglese e l’altro in spagnolo: un ritorno alle origini per la cantante che si riunirà con Linda Perry (una canzone di Linda Perry!) (un’altra canzone di Linda Perry!) e tenterà la collaborazione con Pharrell. Stesso destino per l’altra collega di talent, Gwen Stefani: nel suo caso però il singolo scritto da Williams, Spark the Fire, non dovrebbe far parte del nuovo album, pare molto più vicino allo stile e alle sonorità di Used To Love You. Avvolta nel mistero invece l’uscita del nuovo album di Shakira: nei prossimi dodici mesi dovrebbe dare alla luce il follow-up di Shakira., ma a noi basterebbe una cover di Abbronzatissima.

tumblr_nzy0c5XGVK1ttx8pko1_500

Shakira alla notizia di dover duettare con Pitbull e non con Brusco.

Negli ultimi tempi si sono un po’ perse le tracce di Katy Perry: consapevole di non poter bissare il successo dell’anno precedente e rischiando di perdere il confronto diretto con l’arcinemica Taylor Swift, ha deciso di aprire l’anno con l’halftime performance del Super Bowl e concludere l’ennesima era dei record concedendosi una vera lunga sosta. Il 2016 però dovrebbe vedere anche il suo ritorno: del suo quarto album in studio non si sa praticamente niente, se non la presenza di un chiacchieratissimo brano contro TayTay e l’assenza della canzone di Natale più brutta di sempre.

In Italia il 2016 sarà invece l’anno delle collaborazioni. Tornano insieme, dopo diciassette anni e due dischi di diamante, Mina Adriano Celentano: il progetto è ancora top secret ma pare che, sulla scia del CD-ROM incluso insieme al primo Mina Celentano, il nuovo disco sarà accompagnato da un’#ARTPOPapp. Annunciata invece pochi giorni fa l’inedita collaborazione  Marracash + Gué Pequeno: l’album a quattro mani uscirà nel corso dell’anno, ma se siete fan dell’allenatore di Pokémon Marra già dal 22 gennaio potrete buttarvi sulla Vendetta Edition del suo Status.

Tiziacash

L’unica coppia di cui vorremmo un disco: Marracash e il cartonato di Tiziano.

Tiziano Ferro l’aveva preannunciato con un tweet alla vigilia dell’ultima data del suo European Tour:

La sorpresa però non è stata né un duetto con Briga su Indietro/Giunto alla linea/Breathe Gentle/Adeste Fideles, né una reunion con le sue creature Baby K e Giusy Ferreri, bensì una data: 2 dicembre 2016, il giorno d’uscita del suo nuovo disco di inediti. Non c’è ancora un titolo, non ci sono indizi, ma in un’intervista per Sorrisi già il mese scorso aveva parlato di più di venti pezzi pronti. Una vera sorpresa, viste le lunghissime attese a cui Tiziano ci ha sempre abituato e un mercato, quello italiano, certo non abituato ad appuntamenti a così lungo termine. In compenso noi siamo prontissimi.

Tornerà a fine 2016 anche Elisa, la risposta âgée a Francesca Michielin: è programmato infatti per il prossimo novembre il suo tour nei palasport, un periodo sospettosamente lontano dai serali di Amici. Che sia pronta a bissare l’esperienza come coach? Probabile quasi quanto l’uscita di un nuovo album di inediti, il nono dopo Io, sua maestà Pinkie e l’impero delle volpi L’anima vola. E proprio Elisa è tra le autrici del nuovo album di Alessandra Amoroso, nei negozi già dal 15 gennaio con Vivere a colori. Insieme a lei Daniele Magro (❤️), Roberto Casalino e il ritorno della coppia Camba ‘Smettila di smettereh’ Coro. Ormai nell’orbita di Maria De Filippi anche Loredana Berté che dovrebbe presto uscire con l’attesissimo Amici non ne ho… ma amiche sì, prodotto da Fiorella Mannoia e contenente alcuni dei suoi più grandi successi reinterpretati insieme alle più importanti donne della musica italiana e Antonella Lo Coco.

Loredana

Loredana, Elisa e un’altra accolgono con il giusto entusiasmo il ritorno di Alessandra Amoroso.

Che fine ha fatto Frank Ocean? Esploso nel 2012 con l’album capolavoro channel ORANGE (pochi giorni prima in un post su Tumblr aveva parlato per la prima volta della sua bisessualità, pochi giorni dopo la sua musica aveva zittito tutti), si è subito messo al lavoro sul successore che dopo anni di rumors e inspiegabili silenzi sarebbe dovuto uscire lo scorso luglio. E invece l’estate è passata senza alcun album e nessuna dichiarazione è stata rilasciata in merito. Ora pare che il tanto atteso Boys don’t cry sia stato cestinato perché non all’altezza delle aspettative e Frank sia al lavoro su un disco tutto nuovo, previsto comunque entro l’anno. O quasi: l’interminabile attesa per Adele ha insegnato che i grandi artisti amati dal pubblico possono farsi attendere quanto vogliono. Speriamo Frank Ocean non faccia propria questa lezione.

gaga

Quello che stupisce di Lady Gaga, ancor più dell’improvviso crollo che l’ha vista trasformarsi da mattatrice dell’industria dell’intrattenimento a volto un po’ appesantito di un certo pop superato, è la rinascita degli ultimi mesi: complice una serie di scelte ponderate e tutte vincenti (il disco jazz con Tony Bennett, le esibizioni centellinate in occasione dei grandi eventi, l’approdo ad American Horror Story, addirittura il Golden Globe), è riuscita a ritagliarsi una nicchia in cui può ancora regnare sovrana, perfino nell’era di Taylor Swift e di Adele. È così che intorno a #LG5, nome in codice del quinto album che non può non far uscire nel 2016, si è creata un’aria di genuina curiosità che forse mancò al tanto bistrattato ARTPOP: è l’ultimo delicatissimo passaggio per tornare a essere – lo sussurriamo a bassa voce – la regina del pop.

Era poco più di un anno fa quando Iggy Azalea macinava record su record, trasformando in platino tutto ciò che toccava e portando a casa le più grandi hit del 2014. L’anno appena concluso invece si è rivelato meno fortunato per la rapper australiana, alle prese con il flop di Pretty Girls, la cancellazione del The Great Escape Tour e i ritardi nella realizzazione del suo secondo album. Digital Distortion, questo il nome scelto per l’LP, è previsto per il 2016 ma pare che il lead single Team non vedrà la luce prima di febbraio. Dovrebbe mancare pochissimo invece a Moonlight, il terzo album di Ariana Grande: dopo il duetto con Mika e quello con Fedez, non è ancora stata confermata ma pare pressoché certa la presenza di un featuring di Elio. Avvolto nel mistero invece il nuovo lavoro di Nick Jonas: è previsto tra febbraio e marzo ma non ha ancora neppure un titolo.

Nick, sorprendici come solo tu sai fare.

Nick sorprendici come solo tu sai fare.

Previsto per il 2016 anche il ritorno di Drake (Views From The 6 doveva uscire l’anno scorso ma le vendite oltre ogni previsione del mixtape If You’re Reading This It’s Too Late l’hanno costretto a un posticipo) (e poi Hotline Bling happened), quello di Kanye West (ha tempo fino all’11 febbraio per cambiare nome al suo SWISH) e di Macklemore. Believe that!

Prosegue a gonfie vele il tentativo delle Fifth Harmony di diventare la peggior girl band della storia. L’album che vedrà la luce nel 2016 includerà una canzone scritta da Meghan 666 Trainor intitolata Tinderella. Ripeto: Meghan Trainor. Tinder-ella. Aspettative più alte per il nuovo album delle HAIM, praticamente scomparse dopo aver fatto amicizia con Taylor Swift aver pubblicato il loro disco di debutto tre anni fa, ma ora pronte per un comeback in grande stile. Lo stesso che attende gli AlunaGeorge, che dopo aver firmato con la Interscope avrebbero finalmente in cantiere un nuovo LP.

Le HAIM, una delle Fifth Harmony e altre cantanti.

Le HAIM e una delle Fifth Harmony festeggiano il compleanno di un’amica.

Chiudiamo con un nome da tener sott’occhio: Zara Larsson macina record su record da anni in Svezia e dopo ripetuti tentativi di sbarcare nel resto del mondo – la meravigliosa Uncover in diverse versioni è stata lead single del primo EP Introducing (2013), dell’album #1 (2014) e dell’altro EP Uncover (2015) – ha finalmente colmato il vuoto lasciato nei nostri cuori da Cher Lloyd grazie a hit del calibro di Never Forget You e Lush Life. Entrambe saranno contenute nel nuovo album, annunciato per marzo e in uscita in tutto il mondo.

Inevitabile.

Inevitabile.

Maxxeo

Mi chiamo Matteo (ma vorrei mi chiamaste Carlo) e non vivo a Milano. Ho dieci anni più di quanti ne aveva Anna Tatangelo quando vinse Sanremo e qualche taglia in più di Monica Leofreddi. Scrivo per il Signor Ponza fondamentalmente perché come logopedista di Tea Falco ho fallito.

Commenti via Facebook

comments

  • Davide

    Shakira con Pitbull casomai potrebbe essere la sua unica speranza di farsi sentire da qualcuno, allo stesso modo, o quasi, di Jennifer Lopez. Per il resto, togliendo le persone importanti internazionali (tranne la Svedese), Tiziano Ferro e Maracash, la gif è ormai la stessa, che ricorre di articolo in articolo, ma in versione balletto perché serve amplificata: http://www.bitchyf.it/wp-content/uploads/2015/12/valeria-marini-ma-chi.gif

    • Maxxeo

      Dai, Mina è piuttosto famosa, le hanno perfino dedicato l’eterno verso “con la mina faccio una minestra”.

  • Filo

    Ama ti segnalo un refuso: “L’unica coppia di cui vorremmo un disco sextape:
    Marracash e il cartonato di Tiziano.”

  • Filo

    Ama ti segnalo un errore “L’unica coppia di cui vorremmo un *sextape: Marracash e il cartonato di Tiziano.”

    • Davide

      No l’ha scritto perché vuole farlo lui il sextape, al posto di Marracash.

      • Amore santo, lo vogliamo fare al posto di Tiziano al massimo, eddai!

        • Questa volta sono d’accordo con te!

          • Ponza mio, già da questo si evince la nostra fame atavica di questo periodo… almeno la mia.

        • Maxxeo

          “Uno a tutti e due” (cit.)

          • … e sgridami se ho torto (ROAR)

  • – Allora confermo Zara Larsson come next big thing. In Spagna in queste feste l’avranno passata centordicimila volte in radio, tanto che per qualche giorno ho avuto il dubbio che fosse uscito ANTI e che quello fosse il nuovo singolo di Rihanna (la voce e’ simile dai!).

    – Cos’e’ un mixtape?!

    – Sono arrabbiato con te per non aver preso in considerazione il mio ardito tentativo di tracciare un parallelismo tra le due “Youth” dei nostri beniamini twink e kebab-twink.

    <3

    • Maxxeo

      Uno) MAGARI ANTI FOSSE COME #1.
      Due) I mixtape sono album non ufficiali, spesso rilasciati gratuitamente, con freestyle, pezzi nuovi che magari non finiranno nell’album, remix e in generale materiale che vuoi per scelte artistiche vuoi per vincoli legali non usciranno mai ufficialmente.
      Tre) Ma il post l’ho scritto prima del tuo arditissimo tentativo!

  • Pingback: Tutti (o quasi) gli album di marzo che dovete ascoltare - Signorponza.com()

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: