Adotta un mondo di sì

Nonostante sia ancora il 30 di novembre, sembra che quest’anno il mondo si sia organizzato per preparare gli addobbi e gli alberi di Natale in largo anticipo. E siccome non siamo da meno, vogliamo introdurre l’atmosfera natalizia in anticipo anche sul blog.

Tradizionalmente, infatti, non appena iniziano ad accendersi le luminarie in città, si accende ancor di più lo spirito che ci porta a voler far del bene. E questo non può essere che positivo, perché tutte le occasioni per supportare le associazioni e le organizzazioni non profit devono essere colte al volo. Come se fossero regali sotto l’albero.

Sarebbe però ancora più bello che l’impegno si protraesse nel tempo. Ed è questo il senso dell’iniziativa lanciata dalla Lega del Filo d’Oro e che è stata denominata Adotta un mondo di sì.

L’idea nasce pensando ai tanti “no” che spesso si dicono pensando alla vita dei bambini sordociechi e pluriminorati psicosensoriali: “non può” oppure “non riesce”. La Lega del Filo d’Oro lavora quotidianamente per trasformare tutti questi “no” in un mondo di sì. Come nel caso di Agostino, un bambino affetto dalla Sindrome di Charge che è riuscito a imparare a camminare e a esprimersi usando il linguaggio dei segni.

Agostino Adotta un mondo di sì

Tutto questo è possibile solo affrontando un percorso di riabilitazione lungo e costante che non coinvolge solo il bambino, ma anche la sua famiglia, come ben testimoniato da questa lettera scritta dalla mamma di Agostino. Ed è proprio questo il senso dell’iniziativa Adotta un mondo di sì, con la quale si vogliono incentivare le donazioni regolari che permettano di portare avanti progetti così importanti di supporto ai bambini con disabilità e alle loro famiglie. Solo in questo modo si può puntare concretamente a migliorare la loro qualità di vita.

Il nostro invito è quindi quello di sfruttare l’occasione e la sensibilità che spesso il periodo delle feste natalizie porta con sé per impegnarsi nel supportare a lungo termine i progetti di vita delle persone con disabilità.

Se volete avere maggiori informazioni sulla campagna, sull’adottare un mondo di sì e su come le donazioni saranno utilizzate per migliorare la vita dei bambini come nel caso di Agostino vi basterà compilare il form.

Signor Ponza
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza

@signorponza

Andrea is like Emma Bunton: shy on the outside, but such a nasty bitch inside | Instagram, 👻: signorponza | @signorponzablog e #PZSQ (per 1/4) sono colpa mia
@claussibraun TO TA LE - 2 ore ago
Signor Ponza

Commenti via Facebook

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: