2016: anno bisesto anno pazzesco

Buongiorno, stelline! Come vanno le vostre vite? Spero stiate utilizzando il vostro tempo per mangiare dolci e contemplare unicorni, proprio come faccio io.

Vi siete sicuramente accorti che l’altra sera è stato assegnato un premio Oscar a quel patatino di Leonardo Di Caprio. Ovviamente l’internet è scoppiato di giuoia, perché davvero non se ne poteva più. Sono anche io molto felice per Leo, bello e bravo.

giphy (2)

La tanto sperata vittoria di Leo proprio nella notte del 29 febbraio, mi ha fatto pensare, sì pensare, che questo 2016 si sta rivelando davvero pazzesco. Anzi #PZSQ. Stanno infatti accadendo cose incredibili che pensavo non sarebbero mai più accadute!

Per esempio, il ritorno prepotente degli anni ’90. Già cominciato nel 2015, lo ammetto. Ora però le adolescenti sono tutte vestite come Brenda e Kelly di Beverly Hills e io sinceramente un po’ amo tutto.

giphy

Parliamo anche degli zaini, per piacere. Tutti hanno uno zaino nel 2016. Lo zaino è molto attuale, amici. Ne ho comprato uno anche io e oggi per strada mi sentivo totally studentessa del liceo che corre a casa per ripassare greco. Un tuffo nel passato.

La regina degli universi Beyoncé poi ha riportato in auge le treccine come Corona. E allora vale tutto.

tumblr_np7y7waFZU1tlsda4o1_500

Poi, avete visto Britney Spears? Ma l’avete vista bene? Ragazzi, la nostra amica del cuore, Brit Brit, è tornata pazzesca come ai tempi di Oops I dit it again. Chi l’avrebbe mai detto? Perché ammettiamolo: tutti l’amiamo come fosse una di famiglia, però tutti, allo stesso tempo, abbiamo pensato, con un misto di pena e tenerezza, che avrebbe faticato a tornare ai fasti di un tempo. E invece no, ci ha fregato tutti. Prego il Signorponza di organizzare asap il pellegrinaggio di redazione a Las Vegas.

Sento che la nostra ragazza della Louisiana ci riserverà ancora delle sorprese in questo anno bisesto, anno pazzesco.

Ma a proposito di ragazze, passiamo immediatamente a Lady Gaga. Ultimamente le sta azzeccando tutte, tutte. Ok, state leggendo una vera little monster, una che tutt’ora ascolta Artpop e ritiene sia l’album più sottovalutato della storia, però penso che dopo il tributo di David Bowie ai Grammy e l’esibizione voce e piano agli Oscar sia impossibile non apprezzarla come artista. Ultimamente la trovo più morigerata, ma sempre stupenda. Voglio subito un album nuovo.

Passando da una KWEEN all’altra, come non citare il momento più bello di questo Sanremo 2016 appena passato: Cristina D’Avena sul palco dell’Ariston. Dai, ragazzi, si è finalmente realizzato il sogno di tutta la popolazione mondiale. Manco la Cri ormai ci credeva più. Ma lo vedete che questo 2016 è un anno pazzesco?! 

cristina

Ok, potrei essere influenzata dalla mia vita personale, stranamente positiva in queste ultime settimane. Ok, potrei aver omesso fatti orrendi accaduti fino a qui. Però, amici, vi spingo a guardare il bicchiere mezzo pieno della cultura pop. Saliamo sulle sedie e gridiamo “anno bisesto, anno pazzesco!”. 

Baci stellari!

Ilalicious

Mi ispiro a Beyoncé, ma sono più Michelle Williams, quella delle Destiny's child che nessuno si ricorda.
Mi piacciono gli unicorni e gli arcobaleni, la musica pop e i programmi trash, i dolci e la pizza, i panda e i gatti ciccioni, i glitter e i minipony.
Scrivere mi aiuta a ordinare i pensieri e dare senso a ciò che mi accade. Anzi no, scrivo perché voglio diventare famosa come Chiara Ferragni.

Commenti via Facebook

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: