1 Night in Ponza: le foto (attese) e i ringraziamenti (dovuti)

Ci ho messo un po’ di giorni a scrivere questo post. Da un lato ho cercato di sforzarmi a scrivere qualcosa che non fosse banale e non finisse per diventare un lungo elenco di ringraziamenti, dall’altro lato avevo l’inevitabile necessità di esternare la mia gratitudine per tutto quello che è successo e che, col passare dei giorni, è diventata un’urgenza sempre più forte. Quindi beccatevi ‘sto post, un po’ lungo, un po’ sentimentale e un po’ “grazie” dall’inizio alla fine.

Tatianna Thank You Gif

Ma andiamo per gradi. Sabato sera ci siamo trovati per celebrare un traguardo importante, i 10 anni di attività di Signorponza.com, con una festa a metà tra la cene eleganti che si svolgono in provincia di Monza e le feste delle medie che si svolgono nelle case di qualsiasi adolescente (e che, sottolineo, ho frequentato solo quando ero adolescente anche io!).

1 Night in Ponza - 10 anni

L’idea della 1 Night in Ponza era nella mia testa da qualche tempo, ma ne abbiamo iniziato a parlare concretamente solo qualche mese fa, prima dell’estate, con ilcasalani e filodrama. Seduti davanti a non ricordo quale drink alcolico e quale pietanza ultra calorica, io esponevo la mia idea e il buon Casalani rispondeva “se vuoi te la organizzo io!”, non consapevole che la mia risposta sarebbe stata un semplice “ok!”.

1 Night in Ponza - Selfie

Dunque dopo circa sette mesi la festa è diventata (una bellissima) realtà. Questo è stato possibile quasi esclusivamente grazie ai già citati Ale e Filo, i miei angeli / Ponza’s Angels, che non finirò mai di ringraziare (quindi se dovete fare polemiche fatele con loro, che sono i veri artefici del successo della 1 Night in Ponza), oltre ai contributi (grandi e piccoli) di tutti coloro che sono stati importunati in questi mesi dal sottoscritto e che ringrazio per non aver presentato denunce per stalking.

1 Night in Ponza - Totale

Signorponza.com nasce come blog personale, ma ha fatto tanta strada. Lo considero oggi uno spazio aperto che condivido volentieri con persone che stimo e verso le quali provo un senso di gratitudine che probabilmente non riuscirò mai ad esprimere pienamente. Spero che la festa di sabato sera abbia fatto intuire anche solo un decimo di quella gratitudine e di quel senso di “famiglia” (ricordate quando parlavo di post “banale” nella premessa? Ecco) che avverto pensando a quello che abbiamo costruito in questi anni e che un po’ mi inumidisce l’occhio.

1 Night in Ponza - Flamingo

Ritrovarsi tutti assieme ha significato per me realizzare un piccolo sogno, un progetto, che è nato 10 anni fa e che l’altra sera mi ha inondato di gioia, calore, alcol ed emozioni. Ed essendo una persona che tendenzialmente non esterna sentimenti, sono state emozioni difficili da gestire, ma che porterò per sempre con me, come le facce, i sorrisi, le foto di tutti coloro che hanno partecipato (alla festa, e alla “vita” fin qui di Signorponza.com).

1 Night in Ponza - Sorrisi

Purtroppo non è stato possibile realizzare un vero e proprio evento aperto a tutti e che, dal nostro punto di vista, sarebbe stato ancor più bello. Ma come sicuramente sapete, se non ti chiami Chiara Ferragni e quindi non fai la digital entrepreneur, con un blog non si fanno i soldi, né si comprano appartamenti, ma al massimo li si investe per tenere in piedi tutta la baracca.

Kim Kardashian Money Gif

Così come organizzare un evento come la festa di sabato sera non è un’operazione né semplice, né esente da costi. Anzi, non ci potrebbe essere occasione migliore per ringraziare anche i brand che ci hanno supportato e senza i quali la serata non sarebbe stata un tale successo: Ceres, Deliveroo, Jack Daniel’s e Cantina Peri Bigogno. Che, di fatto, ci hanno fornito le due cose a cui teniamo di più nella vita: il cibo e l’alcol.

In questi 10 anni abbiamo raggiunto molti traguardi e ci siamo tolti tante soddisfazioni. Ne cito alcune a titolo puramente esemplificativo: le nomination ai Macchianera Awards, la minaccia di querela da parte dell’Artista Anna Oxa, la nascita di Pazzesco su Radio Stonata, i tentativi di imitazione (che sono sempre un’indicazione del fatto che si sta lavorando bene). Da sabato abbiamo un altro motivo di orgoglio da aggiungere alla lista.

1 Night in Ponza - PZSQ

E grazie a tutti voi che ci leggete e date senso a quello che facciamo: è scontato dirlo, ma senza di voi non andremmo da nessuna parte. Dal profondo del cuore ringrazio tutti coloro che hanno contribuito ai 10 anni di Signorponza.com o mi hanno supportato in questi anni nel coltivare questo splendido passatempo. E grazie anche a tutti coloro che, nel bene e nel male, hanno parlato dell’evento, facendo stazionare l’hashtag #Ponza10 nei trending topic italiani di Twitter per oltre 48 ore.

1 Night in Ponza - Torta

L’unica cosa che mi rimane da dirvi è di tenere gli occhi aperti sull’inizio di giugno (magari sul primissimo giorno del mese), perché potremmo esserci fatti prendere la mano.

1 Night in Ponza - Banana

[Il responsabile delle pazzesche foto di questa serata, @intheworldseven, in un raro momento di pausa dalle pressanti richieste di essere fotografati di un branco di malati di social capitanati dal sottoscritto]

Qualche foto in più qui di seguito, mentre se proprio volete vedere le foto imbarazzanti potete andare sulla pagina Facebook di Signor Ponza Blog.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Signor Ponza
Sono bravo in molte cose, tra queste non c'è "scrivere bio".
Signor Ponza

@signorponza

Andrea is like Emma Bunton: shy on the outside, but such a nasty bitch inside | Instagram, 👻: signorponza | @signorponzablog e #PZSQ (per 1/4) sono colpa mia
@_Sebs_ tu fatti bella per te - 2 ore ago
Signor Ponza

Commenti via Facebook

comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: